Chiedere la concessione del contributo per la rimozione di barriere architettoniche

Chiedere la concessione del contributo per la rimozione di barriere architettoniche

Le barriere architettoniche sono ostacoli fisici e senso-percettivi che impediscono alle persone diversamente abili di muoversi liberamente. Le barriere architettoniche possono essere:

  • ostacoli fisici che impediscono o limitano gravemente la deambulazione autonoma e sicura, per esempio scale di accesso o rampe con eccessiva pendenza
  • ostacoli localizzativi che impediscono o rendono difficoltoso, in mancanza di accorgimenti tecnici e segnalazioni, l’orientamento, per esempio l'assenza di apposite segnalazioni sonore e luminose
  • mancanza di attrezzature che garantiscono la piena fruibilità degli spazi, per esempio i corrimano.

Regione Lombardia eroga contributi messi a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ai Comuni della Lombardia, da destinare ai cittadini che ne fanno domanda per l’eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche all'interno della propria abitazione di residenza. 

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a causa di carenza di fondi, da anni non stanzia le risorse previste dalla Legge 09/01/1989, n. 13 per l'erogazione dei contributi.

Le domande restano valide ai fini di una loro futura finanziabilità. Non è però possibile effettuare previsioni in merito alla loro effettiva liquidazione.

Per ulteriori informazioni, consulta il sito di Regione Lombardia.

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Salute
Io sono: Disabile
Sezioni: Servizi sociali
Ultimo aggiornamento: 29/08/2019 16:00.28